Oticon annuncia il lancio di Oticon Own: nuovi apparecchi acustici personalizzati con tecnologia BrainHearing

Oticon annuncia il lancio di Oticon Own

Indice

Oticon, azienda leader nel settore degli apparecchi acustici, ha annunciato il lancio di Oticon Own: una nuova famiglia di apparecchi acustici endoauricolari con la tecnologia BrainHearing. Grazie a questa nuova tecnologia, gli utenti potranno beneficiare di un maggiore controllo sulla propria capacità uditiva e migliorare così la propria qualità della vita.

Con Oticon Own, gli utenti avranno la possibilità di scegliere tra una vasta gamma di design e colori per creare degli apparecchi acustici che rispecchino il proprio stile. Inoltre, con la tecnologia BrainHearing, gli apparecchi acustici Oticon Own saranno in grado di adattarsi alle diverse situazioni di ascolto, fornendo un suono naturale e privo di distortioni.

Grazie alla tecnologia BrainHearing, gli apparecchi acustici Oticon Own saranno in grado di elaborare il suono in modo da renderlo più facile da capire. Inoltre, la tecnologia permetterà agli apparecchi di adattarsi automaticamente alle diverse situazioni di ascolto, in modo da fornire un suono chiaro e naturale in qualsiasi ambiente.

I nuovi apparecchi acustici personalizzati rappresentano “un salto significativo nelle generazioni tecnologiche, offrendo le prestazioni più avanzate di Oticon negli apparecchi acustici personalizzati discreti con la potenza, la velocità e le caratteristiche superiori dell’innovativa piattaforma Polaris”.

Piattaforma Polaris

L’ultima piattaforma di elaborazione del suono di Oticon, Polaris™, offre una versione migliorata BrainHearing™ con un chipset più potente e algoritmi di elaborazione del suono migliorati. Con “capacità 16 volte superiore per eseguire algoritmi avanzati”, “capacità e velocità di calcolo doppie” e un processore di rete neurale profonda (DNN) integrato, addestrato con 12 milioni di scene sonore di vita reale, il DNN in Oticon Own riconosce “una vasta gamma di suoni, i loro dettagli e come dovrebbero idealmente essere ascoltati in modo naturale”.

Oticon afferma che Polaris offre una serie di miglioramenti sostanziali rispetto alla piattaforma precedente (Velox S).

Oticon Own: Apparecchi acustici endoauricolari

Oticon Own è disponibile in versione endoauricolare. Ogni apparecchio acustico viene realizzato su misura per adattarsi al meglio sulla forma del condotto uditivo.

Possono essere realizzate queste versioni di apparecchi acustici

Gli apparecchi acustici Oticon Own sono realizzati per iPhone e dispositivi Android compatibili, offrendo streaming diretto di alta qualità, in modo che gli utenti possano ascoltare la propria musica preferita e rispondere alle chiamate tramite gli apparecchi acustici

Se vuoi approfondire questa nuova tecnologia puoi contattarci, saremo lieti di approfondire insieme questa nuova tecnologia.

Fonte: Oticon

Immagini: Oticon

2 Responses

  1. Salve.
    Mi serve un parere. Devo cambiare la protesi audio. Adesso ho la Oticon Ino Pro comprata 4 anni fa. Non sono soddisfatto anche perchè ho forato il timpano sinistro da poco . Per cui l’apparecchio si sporca facilmente e non si sente nulla.
    Vorrei un consiglio da Lei. Cosa prendere e quale tecnologia nuova è più adeguata , anche perchè vorrei protesi ricaricabili. Alla Maico mi hanno chiesto 2700 € oltre il contributo ASL essendo invalido. Ho 78 anni. Saluti e grazie se mi risponderà.
    Francesco

    1. Salve Francesco,

      Grazie per aver condiviso la sua esperienza e la sua domanda riguardo al cambio della protesi acustica. Mi dispiace sentire che la sua attuale protesi non soddisfa le sue aspettative.

      Quando si tratta di scegliere una protesi acustica e la tecnologia più adatta, è importante sottolineare che ogni persona ha esigenze uditive uniche. Pertanto, la scelta della tecnologia più adeguata dipenderà dalla sua situazione individuale, dalla gravità della perdita uditiva, dalle preferenze personali e dal suo stile di vita

      Mi permetto di suggerirle di fissare un appuntamento per valutare la sua situazione attuale e per guidarla verso la scelta migliore per migliorare la sua esperienza uditiva.

      Francesco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *